fbpx

A settembre Benedetta ha iniziato la prima media e tra poco compirà 11 anni.
Ai miei tempi sarebbe stata ancora una bambina.
Ora è una preadolescente fatta e finita con l’adolescenza che bussa prepotentemente alla porta.

E non è solo questione anagrafica; lo si evince dai suoi comportamenti e dal contesto in cui è inserita.
Oggi i bambini crescono molto più velocemente.
La tecnologia di cui dispongono li mette a contatto con il mondo esterno in maniera immediata e loro stessi sono sovrastimolati. Un bene e un male.

Il punto è: come mi comporto con lei? Per me è ancora piccola, ma per lei è grandissima! Qui ho cercato di riassumere alcuni punti che potrebbero rivelarsi importanti nella sua gestione.

1. Rispecchiare

2. Domandare anziché giudicare

3. Porre domande, ma soprattutto ascoltare le risposte

4. Interessarsi a tutto quel che la riguarda

5. Non trattarla come se fosse ancora bambina

6. Non mettere etichette legate al carattere

7. Ogni tanto un complimento non guasta

8. Chiedere consigli

9. Parlare di argomenti da grandi

10. Rispettare la loro privacy

Benedetta spesso si arrabbia e non dà spiegazioni. Prima io mi arrabbiavo ancora di più e finiva che ci mortificavamo a vicenda. Ora ho capito che devo cercare con calma di capire meglio che cos’ha. Chiedere con dolcezza spiegazioni che non mi vorrebbe dare. E poi tutto si risolve con uno scambio di vedute e di opinioni. E dove non c’è apertura da parte sua, rispettarla e lasciarla stare. A un certo punto arrivano e si sfogano!

Facile? Mica tanto! Anzi, proprio per niente! Però ho capito che è giusto così: lei sta crescendo e io devo accompagnarla nella crescita, non ostacolarla.

Voi che esperienze avete? Che ne pensate?

Autore

Lavoro nella comunicazione, sono blogger per passione, ma prima di tutto un papà... imperfetto!

Scrivi un commento