fbpx

Ve ne avevo già parlato (http://papaimperfetto.it/sipario/andiamo-a-teatro-annie/) e venerdì 7 dicembre sono andato al Teatro Nuovo di Milano a vedere “Annie, il musical di Natale”.

Sul palco trenta interpreti fra i 7 e i 20 anni che hanno partecipato al progetto di formazione della Children’s Musical School dove, per quattro mesi, hanno perfezionato le discipline del musical: canto, danza, recitazione e acrobatica. Completano il cast 10 campionesse di FitKid, disciplina che unisce danza e acrobatica.

Questi i numeri. Più difficile è farvi arrivare le emozioni, perché questi giovanissimi artisti sono stati in grado, grazie a una guida registica perfetta, di trattenere occhi e cuore del pubblico per due ore.
Bravi tutti, anzi bravissimi.
Nessuna sbavatura, voci intonate, movimenti scenici curati nei minimi dettagli e tempi teatrali serrati, senza imbarazzi o pause.

A fine spettacolo ho scambiato due chiacchiere con la regista e coreografa Fiorella Nolis, che come tutti i bravi registi ha notato qualche inconveniente, che però io dalla platea non ho minimamente avvertito. Tutti erano consapevoli di che cosa stavano facendo e soprattutto portatori di tutta la loro energia, a tal punto da far partire più e più volte applausi a scena aperta.

Insomma, nulla da invidiare ai professionisti. Anzi.
Fossi io un professionista, avrei solo da imparare da questi giovani artisti.

Alla prossima amici imperfetti!

Autore

Lavoro nella comunicazione, sono blogger per passione, ma prima di tutto un papà... imperfetto!

Scrivi un commento