fbpx
Tag

auto

Navigazione

Il mal d’auto nei bambini

Chi ha sofferto o soffre il mal d’auto, può capire benissimo quanto qualsiasi spostamento possa a volte diventare un incubo.Chi, poi, come me, ha avuto due figlie con il mal d’auto, si sarà rassegnato a lavare gli interni della macchina almeno tre volte l’anno!Ricordo di viaggi che neanche un film di fantascienza sarebbe in grado di riprodurre! In realtà, il mal d’auto è un disturbo molto diffuso, colpisce il 30% dei bambini tra i tre e i 12 anni e in estate, quando ci si prepara ad affrontare un lungo  viaggio, può diventare un problema per tutta la famiglia. Non pretendo di darvi soluzioni, ma qualche piccolo consiglio anche sulla base dell’esperienza personale può essere utile 😉 Che cos’è il mal d’auto? Il mal d’auto è dovuto a una ipersensibilità del centro dell’equilibrio (labirinto), situato nell’orecchio interno che, in bambini predisposti, sollecita più del dovuto il sistema nervoso neurovegetativo. Il disturbo può presentarsi in tutte le…

Quando non partire per le vacanze!

Nei quattro week-end di luglio sulla rete viaria italiana ci sarà il bollino rosso, dunque occorrerà fare particolare attenzione alla guida. Il traffico sarà abbastanza intenso anche nei venerdì. Sono queste le previsioni per il traffico del mese di luglio 2019 comunicate da Viabilità Italia in previsione degli spostamenti che ci saranno a breve verso numerose località turistiche estive. I viaggi considerati comprenderanno anche il transito da e verso altri Paesi. In particolare, il calendario prevede divieti di circolazione per i mezzi che pesano più di 7,5 tonnellate. La circolazione sarà vietata soprattutto: sabato 6, 13 e 20 luglio, dalle 8 alle 16;sabato 27, dalle 8 alle 22;tutte le domeniche dalle 7 alle 22;venerdì 26 dalle 16 alle 22. La Polizia di Stato raccomanda a tutti gli automobilisti di intraprendere i viaggi con un veicolo efficiente e completo nelle dotazioni di sicurezza, in condizioni fisiche ottime ed essendo informati sulle condizioni delle strade, del traffico e del meteo. È…

Bambini dimenticati in auto

Prima di scendere dall’auto voltati. Ci sono anch’io. Non dimenticarmi. Sono queste le frasi scelte dall’Asaps (Associazione sostenitori amici polizia stradale) per la campagna di sensibilizzazione 2018 dedicata ai bambini dimenticati in auto. Ogni anno, spiega l’Asaps, muoiono “centinaia di bambini, a causa di colpi di calore a bordo di veicoli chiusi, al cui interno vengono dimenticati figli o nipoti, oppure perché gli stessi giocando hanno inavvertitamente chiuso il mezzo, rimanendovi intrappolati”. Nella campagna di sensibilizzazione, l’associazione evidenzia “alcuni semplici consigli che permettano ai genitori e ai parenti di evitare il cosiddetto “black-out mentale”, quel momento di amnesia dissociativa transitoria, sempre più presente in persone stressate dai ritmi casa-lavoro, dai pensieri di una vita logorata da mille criticità che mettono al secondo posto il bambino, in modo del tutto inconsapevole, ma sempre più spesso segnato dal dolore”, spiega il presidente Giordano Biserni. Un aiuto può arrivare dalla tecnogia, dalle App,…

5 consigli per il mal d’auto

Vi parlo di questo problema, perché l’ho vissuto prima sulla mia pelle da bambino e poi con entrambe le mie figlie. Benedetta in particolare vomitava un viaggio sì e uno sì, anche per andare al supermercato. Insomma, un vero spasso! Proviamo allora a limitare i danni (che a volte possono essere devastanti!) 🙂 Intanto si tratta della cosiddetta “malattia del movimento”: il malessere è causato dal movimento passivo che stimola eccessivamente l’apparato dell’equilibrio. Ecco qui 5 semplici consigli, provati personalmente: A STOMACO PIENO: il digiuno può peggiorare la nausea, quindi prima di partire ci vuole un pasto leggero e asciutto! Sì a fette biscottate, cracker, grissini e poca acqua. No ai liquidi, al latte, alle bevande gassate e ai cibi grassi. Provate a dare ai bambini piccoli spuntini durante il viaggio. IN AUTOMOBILE: cercate di far sedere il bambino in modo che non sia sballottato e che possa guardare la strada.…

Bambini in auto: attenzione alla sicurezza!

Il codice della strada (art. 172) è cristallino: «I minori con una statura inferiore al metro e cinquanta vanno assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, seggiolino auto, adeguato al loro peso e omologato secondo le attuali normative». Quindi qualcuno mi spieghi per quale motivo si vedono ancora bambini che viaggiano in braccio alla mamma sul sedile anteriore, o seduti sul seggiolino ma con le cinture non allacciate! Il tema è importantissimo, perché riguarda la sicurezza dei nostri figli. Prendo spunto da un episodio capitato alla mia amica Carola (www.pursesinthekitchen.com), fortunatamente risolto bene proprio grazie alla sua attenzione al rispetto di queste semplici regole di sicurezza. Un incidente potrebbe rivelarsi un dramma, se non si sta attenti a mettere in sicurezza i bambini sui seggiolini omologati. In genere si tende a sottovalutare il pericolo, specie negli spostamenti brevi. Per esempio, la distanza casa-scuola di solito non è…