fbpx
Tag

bambini

Navigazione

Papà, perché ti metti una crema da donna?

L’altro giorno ricevo un pacco molto gradito: Skin Labo, che è un’azienda di bellezza Made in Italy con estratti botanici, mi ha inviato la Crema Gel Contorno Occhi con Acido Ialuronico e con estratto di Ananas e Uva. Da provare. Prima domanda: perché un uomo dovrebbe provare una crema di bellezza? Seconda domanda: perché un uomo dovrebbe essere così attento alla sua bellezza? Risposta valida per entrambe le domande: perchè no? 😀 Bene, ora che sapete come la penso in ambito di bellezza e cura della persona, vi voglio parlare di questa fantastica crema. Si tratta di un trattamento intensivo a immediato effetto levigante e liftante specifico per la zona del contorno occhi. Perché mi piace? Perché è delicata con gli occhi e priva di profumo, rimpolpa le rughe e le riduce nel tempo, attenua borse e occhiaie e, cosa che non guasta mai, è in un elegante flacone con dosatore che permette di regolare…

Valle di Ledro, la valle dei bambini

Lo so, ho bisogno di vacanze e questo mi porta a scrivere solo di incantevoli luoghi dove poter trascorrere giorni di relax e divertimento insieme ai nostri bambini. Il caso della Valle di Ledro in Trentino è un esempio: un villaggio in legno dove il tempo sembra essersi fermato, totalmente immerso nella natura. Un luogo in cui passeggiare a piedi nudi con i bambini, con la libertà di sentirsi parte di un mondo ancestrale, dove auto e rumori sono banditi, ma c’è spazio per i momenti da trascorrere in famiglia, tra la piscina esterna nel verde, la bellissima sauna igloo ai bordi del bosco e le profumate casette ecosostenibili in legno d’abete e larice che creano i Ledro Mountain Chalets. Ogni mattina, davanti alla porta di uno dei 12 splendidi chalets compare il cestino pieno di prelibatezze locali e agresti per fare colazione insieme. Con le biciclette (su richiesta) si parte alla scoperta della valle, dove ogni giorno…

Come difendersi dalle zanzare?

Non venitemi a parlare di rimedi naturali! Ne ho provati di tutti i colori, ma nulla che abbia risolto il problema. E intanto io e le girls veniamo puntualmente massacrati dalle zanzare. Se le volete tenere lontane da voi stessi e dai vostri bambini, ci vogliono prodotti specifici. Grazie a un evento di Puliti&Felici (che vi consiglio di seguire, perché è pieno zeppo di consigli utilissimi, soprattutto per noi papà!), ho scoperto che in Italia ci sono circa 70 specie diverse di zanzare, tutte con caratteristiche e abitudini diverse. Le principali e più fastidiose zanzare italiane sono 4: Zanzara Comune (Culex pipiens): di colore marrone chiaro, punge di sera e mattino presto ed è conosciuta per il fastidiosissimo ronzio che sa produrre. E’ particolarmente diffusa nelle aree urbane, in quanto si riproduce in piccoli ristagni d’acqua e si sposta poco. E’ la zanzara con cui da sempre abbiamo convissuto. Zanzara Anofele (Anopheles claviger): un po’ più grossa…

9 falsi miti sulla protezione solare: pronti per il mare?

Avete già comprato le creme solari? Proteggere la pelle dal sole è importantissimo per evitare tumori, scottature e invecchiamento cutaneo. Se poi parliamo di bambini, qui il discorso è ancora più serio e la protezione deve esserci sempre! Anche all’ombra e con il tempo nuvoloso. Con ABC Cosmetici scopriamo 9 falsi miti sulla protezione solare, che personalmente non conoscevo…e voi? È corretto fare delle lampade solari per preparare la pelle al sole? La risposta è no: il lettino non prepara la pelle ad esporsi ai raggi, infatti quelli della lampada sono soltanto raggi ultravioletti A, quindi non servono a preparare la pelle al sole perché i raggi solari dai quali dobbiamo proteggerci sono anche UVB. È corretto applicare la protezione solare solo sui nei? Non bisogna fare l’errore di preoccuparsi solo dei vecchi nei: la pelle bisogna proteggerla tutta, perché il melanoma può anche nascere dalla pelle sana. Un 75%…

Bambini dimenticati in auto

Prima di scendere dall’auto voltati. Ci sono anch’io. Non dimenticarmi. Sono queste le frasi scelte dall’Asaps (Associazione sostenitori amici polizia stradale) per la campagna di sensibilizzazione 2018 dedicata ai bambini dimenticati in auto. Ogni anno, spiega l’Asaps, muoiono “centinaia di bambini, a causa di colpi di calore a bordo di veicoli chiusi, al cui interno vengono dimenticati figli o nipoti, oppure perché gli stessi giocando hanno inavvertitamente chiuso il mezzo, rimanendovi intrappolati”. Nella campagna di sensibilizzazione, l’associazione evidenzia “alcuni semplici consigli che permettano ai genitori e ai parenti di evitare il cosiddetto “black-out mentale”, quel momento di amnesia dissociativa transitoria, sempre più presente in persone stressate dai ritmi casa-lavoro, dai pensieri di una vita logorata da mille criticità che mettono al secondo posto il bambino, in modo del tutto inconsapevole, ma sempre più spesso segnato dal dolore”, spiega il presidente Giordano Biserni. Un aiuto può arrivare dalla tecnogia, dalle App,…

Giochiamo agli indiani!

A volte i bambini fanno delle domande spiazzanti, come questa: “Papà, noi abbiamo voglia di giocare agli indiani. Costruiamo una vera tenda?”. Questo accadeva qualche giorno fa in montagna. Per fortuna, l’universo ha lavorato per me e ha fatto sì che non fossi solo, ma in compagnia dei miei amici Barbara e Stefano, che a creatività e soprattutto manualità sono certamente più bravi di me! 😉 Così, oltre a attività e passeggiate, abbiamo iniziato a pensare a un’idea davvero bella, divertente e molto coinvolgente: costruire una tenda indiana tutti insieme! Ecco il risultato: vi piace? Ora vi spiego come hanno fatto. Al mattino si sono svegliati e organizzati per andare in cerca di bastoni di legno adatti per il supporto. Una volta trovati, li hanno “puliti”, rendendoli lisci e utilizzabili, senza pericoli. Hanno poi preso un vecchio lenzuolo bianco e con delle semplici tempere hanno giocato a colorarlo, facendo disegni, impronte…

Baby food: quando far mangiare i bambini è un problema

Questa mattina mi sono imbattuto in un articolo di Vanityfair.it intitolato “Baby food, 10 cibi che fanno bene ai bambini”. Mi sono detto: “Interessante!” e, invece, leggendo il contenuto, ho ritrovato i soliti consigli della nonna travestiti da nutrizionisti e specialisti dell’alimentazione infantile. L’unica cosa interessante, che peraltro già sappiamo, è che in Italia un bambino su tre ha problemi di chili in più. Secondo le stime dell’European Childhood Obesity Surveillance Initiative dell’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) quelli italiani sono tra i bambini più obesi d’Europa. Che fare quindi? Qui vengono sciorinati i consigli come “I pasti devono essere consumati in orari regolari per evitare cali di energia e di concentrazione e i menù dei pasti principali devono essere completi”…ma va?! “Non devono mai mancare le 5 porzioni al giorno di frutta e verdura”: ma chi è che scrive queste cose??? Ha figli per caso? No, perché se li ha e mangiano…