fbpx
Tag

congedo

Navigazione

2019: le novità sul congedo paternità

Ormai non avrò più questa possibilità, ma credo sia importante che tutti i futuri genitori conoscano le novità introdotte dall”approvazione della Legge di Bilancio 2019:il congedo di paternità è stato riconfermato. Congedo papà 2019, cosa cambia Il congedo di paternità è stato allungato di 24 ore. In sostanza, i neo papà potranno fare 5 giorni di assenza retribuita dal lavoro e obbligatoria, chiedendo un giorno in più facoltativo e arrivando così, in totale, a 6 giorni (a patto che l’ultimo ne sostituisca uno di congedo destinato alla mamma e che venga goduto entro 5 mesi dalla nascita). La Legge di Bilancio del 2017 aveva previsto per le nascite del 2018 l’aumento del congedo obbligatorio da due a quattro giorni: una grande conquista, per i neo papà e per le neo mamme, da difendere. Quest’anno è stato fatto anche di più: il congedo è stato esteso a cinque giorni. Oltre ai 5 giorni…

Il congedo per i papà raddoppia: in che modo?

Quando si diventa papà, alle mille emozioni che sconvolgono un uomo si sommano anche le mille cose da fare: documenti, certificati, visite, etc. Riuscire ad avere un po’ di tempo per fare tutto bene sarebbe il massimo. Arriva dunque una buona notizia: dal 1 gennaio il periodo obbligatorio di astensione dal lavoro, da fruire entro i cinque mesi dalla nascita di un figlio, è passato da due (fino al 31 dicembre 2017) a quattro giorni. Sempre dal 1 gennaio, poi, il papà lavoratore dipendente può astenersi dal lavoro per un ulteriore giorno, ma in sostituzione della madre che rinunci a un giorno di congedo obbligatorio a lei spettante. Stiamo parlando di papà lavoratori dipendenti, per i quali il primo congedo costituisce un “obbligo” vero e proprio di astensione dal lavoro. Per quattro giorni, consecutivi o a tappe, a sua scelta, comunque nei primi cinque mesi di vita del figlio, il…