fbpx
Tag

viaggi

Navigazione

Il mal d’auto nei bambini

Chi ha sofferto o soffre il mal d’auto, può capire benissimo quanto qualsiasi spostamento possa a volte diventare un incubo.Chi, poi, come me, ha avuto due figlie con il mal d’auto, si sarà rassegnato a lavare gli interni della macchina almeno tre volte l’anno!Ricordo di viaggi che neanche un film di fantascienza sarebbe in grado di riprodurre! In realtà, il mal d’auto è un disturbo molto diffuso, colpisce il 30% dei bambini tra i tre e i 12 anni e in estate, quando ci si prepara ad affrontare un lungo  viaggio, può diventare un problema per tutta la famiglia. Non pretendo di darvi soluzioni, ma qualche piccolo consiglio anche sulla base dell’esperienza personale può essere utile 😉 Che cos’è il mal d’auto? Il mal d’auto è dovuto a una ipersensibilità del centro dell’equilibrio (labirinto), situato nell’orecchio interno che, in bambini predisposti, sollecita più del dovuto il sistema nervoso neurovegetativo. Il disturbo può presentarsi in tutte le…

Dove andiamo a Pasqua?

Se state pensando di cambiare aria in occasione delle vacanze pasquali, questo post fa per voi!Guardate il calendario: non solo Pasqua e Pasquetta, ma le scuole quest’anno chiuderanno i battenti fino al 25 aprile…una vera vacanza! E allora vale la pena pensare di staccare la spina insieme ai nostri bambini!Iniziamo dalle mete più “glamour” del 2019: Matera: quest’anno capitale della cultura europea, questa città unica nel suo genere piacerà tantissimo ai più piccoli grazie ai suoi paesaggi rocciosi, ai Sassi che sembrano usciti da un film di fantascienza e alle case scavate nella pietra. A Pasqua la città dei Sassi diventa teatro a cielo aperto per raccontare dal vivo la Passione di Cristo con eventi, luci, musica, rappresentazioni. Per info: Matera TurismoValencia: sentiamo parlare sempre più spesso di questa città catalana affacciata sul mare che offre tantissime opportunità di svago per tutta la famiglia. E a Pasqua si tiene la Semana Santa Marinera, un…

In viaggio con papà

Se dico “In viaggio con papà”, mi vengono in mente Alberto Sordi e Carlo Verdone in macchina lungo l’Italia. E un po’ mi ritrovo, quando insieme alle mie figlie facciamo qualche viaggio. In questo caso, però, si tratta di padri e figli che scelgono di andare in vacanza da soli. Mentre la mamma, felice e forse un po’ ansiosa, si prende una pausa, il resto della famiglia parte per un fine settimana o più, armati di tenda e sacco a pelo. Una tendenza in crescita che vede esperienze analoghe moltiplicarsi in più parti d’Italia. L’iniziativa è dei padri, decisi a prendersi un momento tranquillo per scoprire (o riscoprire) i figli. Così nel giro di poco, da un gruppetto di amici con prole, si arriva a un centinaio di adulti e bambini in trasferta, al punto che i posti non bastano a soddisfare tutte le richieste. Un esempio è quello del…