fbpx
Categoria

Diario

Categoria

Ha bevuto il detersivo: che faccio?

Ha bevuto il detersivo?! Ecco che cosa fare e NON fare!Primo consiglio: seguire subito Puliti&Felici, il magazine di Assocasa interamente dedicato ai consumatori che offre consigli, idee e spunti per la pulizia della casa. Con le informazioni presenti sul magazine possiamo davvero migliorare la nostra routine quotidiana in modo da ottenere ottimi risultati con la pulizia e l’igiene, senza trascurare l’uso sicuro e corretto dei prodotti per l’ambiente domestico. Proprio grazie a Puliti&Felici ho scoperto una cosa che non sapevo e che è importantissima!!!! Il vostro bambino ha bevuto il detersivo? In caso di ingestione di prodotti per la casa provocare il vomito è la cosa più sbagliata da fare! Esatto, avete capito bene: dovesse capitare che, nonostante tutte le precauzioni (riporre in alto i detersivi, non manomettere le chiusure di sicurezza, non travasare, etc.), il bambino o anche un adulto dovesse bere del detersivo accidentalmente, non bisogna MAI provocare…

10 piccoli consigli per Natale

Che cosa farete per godervi i giorni di festa con i vostri figli?Il Natale in famiglia è uno dei momenti più magici per i bambini: da un lato ci sono panettoni, pandori, cioccolatini e tante altre prelibatezze; dall’altro, mercatini, strade addobbate a festa, luci e suoni che invadono le vie delle città. Per mamme e papà è però anche il momento per lanciare importanti messaggi educativi su rispetto per gli altri, alimentazione, tempo libero, ma anche sicurezza dentro e fuori casa.In occasione delle festività di Natale e Capodanno, la SIPPS, Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, fornisce ai genitori dieci consigli utili per trascorrere questi giorni ‘a misura di bimbo’. Insegniamo il rispetto per gli altri. Insegnare ai bambini il rispetto degli altri e dare loro esempio attraverso un gesto di solidarietà può essere un modo semplice ed efficace per trasmettere loro il significato più profondo di questi giorni di vacanza.…

I Silent Book: libri senza parole per bambini

Qualche mese fa mi sono imbattuto in un silent book e ne sono rimasto affascinato. Ma che cosa sono esattamente e come si leggono, come possono costituire una sorta di “gioco” da fare con mamma e papà? I silent book non sono altro che libri senza parole dove il racconto è affidato esclusivamente alle immagini.  Utilizzando solo rappresentazioni, sviluppano una narrazione, in genere legata a uno o due personaggi. Le immagini, infatti, hanno tutte un filo conduttore e generalmente sono molto curate sia nella raffigurazione dello sfondo e dello scenario, che del protagonista. La loro struttura è lineare, con uno sviluppo temporale dei fatti. Essendo libri che non prevedono la lettura di parole, quindi non verbali, possono essere utilissimi soprattutto per i bambini sotto i sei anni. Grazie ai silent book, anche un semplice momento di lettura sul divano può trasformarsi in un’esperienza piacevole e rilassante, un momento in cui genitori…

Avere un cane fa bene ai bambini

Partiamo subito con un sondaggio: chi di voi ha un cane?Il 26 agosto si festeggia la Giornata internazionale del cane!Lo sapevate?Pare sia nata nel 2004 negli Stati Uniti: l’iniziativa è partita dell’esperta di animali domestici (e celebrità Usa) Colleen Paige. La data scelta ricorda quella dell’adozione del primo cane nella famiglia di Paige, quando lei aveva 10 anni. Al di là di questa simpatica occasione, ciò che conta è che la presenza di un cane per i bambini sarebbe un vero toccasana. Purtroppo io non ne ho, perché sono anche dell’idea che un cane debba essere curato come si deve e abbia bisogno di attenzioni e tempo. In ogni caso, qui ho individuato alcuni benefici dati dalla sua presenza in casa, ma se ne conoscete altri, fatemi sapere! Si gioca e ci si muove di più Meno schermi, più gioco di movimento. In media infatti, un bimbo con un cane…

Il mal d’auto nei bambini

Chi ha sofferto o soffre il mal d’auto, può capire benissimo quanto qualsiasi spostamento possa a volte diventare un incubo.Chi, poi, come me, ha avuto due figlie con il mal d’auto, si sarà rassegnato a lavare gli interni della macchina almeno tre volte l’anno!Ricordo di viaggi che neanche un film di fantascienza sarebbe in grado di riprodurre! In realtà, il mal d’auto è un disturbo molto diffuso, colpisce il 30% dei bambini tra i tre e i 12 anni e in estate, quando ci si prepara ad affrontare un lungo  viaggio, può diventare un problema per tutta la famiglia. Non pretendo di darvi soluzioni, ma qualche piccolo consiglio anche sulla base dell’esperienza personale può essere utile 😉 Che cos’è il mal d’auto? Il mal d’auto è dovuto a una ipersensibilità del centro dell’equilibrio (labirinto), situato nell’orecchio interno che, in bambini predisposti, sollecita più del dovuto il sistema nervoso neurovegetativo. Il disturbo può presentarsi in tutte le…

Calendario delle vaccinazioni

Proviamo a fare un po’ di chiarezza su quali vaccinazioni vanno fatte e quando al neonato. Intanto, se vengono effettuate nell’ambulatorio dell’Asl, le vaccinazioni sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale, quindi sono gratuite. Tra il secondo mese di vita compiuto e il terzo mese in genere viene effettuata la prima vaccinazione obbligatoria. È l’ambulatorio per le vaccinazioni dell’Asl di riferimento a inviare a casa la comunicazione, segnalando dove e quando presentarsi con il bambino e indicando contro cosa verrà vaccinato. Tutte le vaccinazioni obbligatorie In base alla nuova legge sui vaccini approvata nell’estate 2017, i vaccini obbligatori sono in tutto dieci. Come vedremo in seguito, non tutti vengono fatti a due/tre mesi di vita. I 10 vaccini obbligatori sono: anti-poliomelitica;anti-difterica;anti-tetanica;anti-epatite B;anti-pertosse;anti Haemophilusinfluenzae tipo B;anti-morbillo;anti-rosolia;anti-parotite;anti-varicella. In molti casi, questi vaccini sono disponibili in forma combinata: vengono cioè somministrati al bambino, con un’unica iniezione, più antigeni contemporaneamente contro diverse malattie. In questo modo si riduce il disagio della puntura e si aumenta…

Quando non partire per le vacanze!

Nei quattro week-end di luglio sulla rete viaria italiana ci sarà il bollino rosso, dunque occorrerà fare particolare attenzione alla guida. Il traffico sarà abbastanza intenso anche nei venerdì. Sono queste le previsioni per il traffico del mese di luglio 2019 comunicate da Viabilità Italia in previsione degli spostamenti che ci saranno a breve verso numerose località turistiche estive. I viaggi considerati comprenderanno anche il transito da e verso altri Paesi. In particolare, il calendario prevede divieti di circolazione per i mezzi che pesano più di 7,5 tonnellate. La circolazione sarà vietata soprattutto: sabato 6, 13 e 20 luglio, dalle 8 alle 16;sabato 27, dalle 8 alle 22;tutte le domeniche dalle 7 alle 22;venerdì 26 dalle 16 alle 22. La Polizia di Stato raccomanda a tutti gli automobilisti di intraprendere i viaggi con un veicolo efficiente e completo nelle dotazioni di sicurezza, in condizioni fisiche ottime ed essendo informati sulle condizioni delle strade, del traffico e del meteo. È…