fbpx
Tag

bambini

Navigazione

I Silent Book: libri senza parole per bambini

Qualche mese fa mi sono imbattuto in un silent book e ne sono rimasto affascinato. Ma che cosa sono esattamente e come si leggono, come possono costituire una sorta di “gioco” da fare con mamma e papà? I silent book non sono altro che libri senza parole dove il racconto è affidato esclusivamente alle immagini.  Utilizzando solo rappresentazioni, sviluppano una narrazione, in genere legata a uno o due personaggi. Le immagini, infatti, hanno tutte un filo conduttore e generalmente sono molto curate sia nella raffigurazione dello sfondo e dello scenario, che del protagonista. La loro struttura è lineare, con uno sviluppo temporale dei fatti. Essendo libri che non prevedono la lettura di parole, quindi non verbali, possono essere utilissimi soprattutto per i bambini sotto i sei anni. Grazie ai silent book, anche un semplice momento di lettura sul divano può trasformarsi in un’esperienza piacevole e rilassante, un momento in cui genitori…

Shrek the Musical Jr: la recensione

C’è solo un’altra data per vedere Shrek the Musical Jr: sabato 11 gennaio 2020.E non dovete perdervi i biglietti! Sabato 23 novembre sono andato a vedere la prima del musical della Children’s Musical School, che, dopo il successo di Annie e Il Mago di Oz, quest’anno sul palco del Teatro Nuovo ha portato la storia di Shrek con i giovani interpreti diretti e coreografati da Fiorella Nolis. Si conferma una compagnia strepitosa, se pensate che il più “grande” del gruppo ha solo 19 anni!Ballano, cantano e recitano come incalliti professionisti, non perdendo mai un tempo teatrale e lasciando per 2 ore il pubblico a bocca aperta.La storia è qui https://papaimperfetto.it/sipario/shrek-the-musical-jr/ Per tutto il resto, dovete solo andarlo a vedere! I personaggi sono studiati nei minimi particolari e volutamente non cito i nomi dei protagonisti, perché dovrei fare l’elenco dell’intero cast per dire “bravo” a ciascuno di loro! Uno Shrek straordinario, che alterna ironia…

Charlie e la Fabbrica di Cioccolato

Pronti per “Charlie e la Fabbrica di Cioccolato”?Willy Wonka apre le porte della sua folle Fabbrica di Cioccolato in Italia! “CHARLIE E LA FABBRICA DI CIOCCOLATO”, il musical basato sul romanzo di Roald Dahl, arriva a MILANO, unica città italiana a ospitare lo spettacolo che, per tutta la stagione teatrale 2019/2020 resterà alla Cattedrale della Fabbrica del Vapore (Via Giulio Cesare Procaccini, 4), per la prima volta in assoluto trasformata in un teatro. Lo spettacolo, con la regia di FEDERICO BELLONE (reduce dai successi dei musical di Mary Poppins, Dirty Dancing, Fame, The Bodyguard, West Side Story), è un mondo da scoprire, adatto a tutti i bambini, da zero a 99 anni! Un viaggio surreale, in cui lo spettatore verrà trasportato insieme a Charlie, nella fabbrica di cioccolato più sorprendente che ci sia. Oltre due ore di spettacolo, con musica dal vivo eseguita da 18 musicisti diretti dal Maestro Giovanni Maria Lori e coreografie curate da Gillian Bruce, effetti speciali (curati da Paolo Carta già…

Shrek the musical JR

Sabato 23 novembre o sabato 11 gennaio alle ore 15.30 portiamo i nostri bambini a teatro a vedere Shrek the musical JR! Si rinnova infatti l’appuntamento annuale con il musical della Children’s Musical School: dopo il successo di Annie e Il Mago di Oz, quest’anno sul palco del Teatro Nuovo i giovani interpreti, diretti e coreografati da Fiorella Nolis, daranno vita a Shrek the musical JR. Lo spettacolo narra la storia del verde orco Shrek la cui vita viene di colpo sconvolta da un gruppo di personaggi fantastici cacciati dal regno delle fiabe dal perfido Lord Farquaad. Per tornare alla tranquillità nella sua remota palude, Shrek si improvvisa eroe e con il suo nuovo fedele amico Ciuchino, parte alla ricerca della promessa sposa del Lord, la bellissima principessa Fiona, tenuta prigioniera in una torre custodita da un drago. Ma anche Fiona si scopre essere orchessa, per un incantesimo che la…

explore:art, arte e scuola si incontrano

Sabato 26 ottobre: io e Carolina decidiamo di andare alla Fondazione Arnaldo Pomodoro per fare una delle esperienze più belle sul mondo dell’arte. Sveglia presto e eccitazione a mille! Arriviamo allo showroom di Fendi, che ospita il Labirinto di Arnaldo Pomodoro. Labirinto?!Ora vi spiego meglio, seguitemi.Sappiamo bene quanto sia difficile raccontare l’arte contemporanea ai bambini. Per questo, la Fondazione Arnaldo Pomodoro ha creato un progetto bellissimo, explore:art. explore:art è l’incontro tra arte contemporanea e scuola, per far vivere ai bambini e ai ragazzi, insieme ai loro insegnanti, nuovi modi di relazionarsi all’arte attraverso la sperimentazione e il contatto diretto con l’opera. Come? Attraverso percorsi di fruizione flessibili, progettati su misura per gli studenti, che ne diventano i veri e propri protagonisti. Dove? In ambienti informali, come lo studio dell’artista, l’interno di un’opera ambientale come il Labirinto di Arnaldo Pomodoro, per le strade della città dove le sue opere sono esposte, ma anche nelle…

Mercatini di Natale in tutta Italia

Chi ama i mercatini di Natale e già sente l’atmosfera, da metà novembre potrà gustare la maggior parte dei mercatini natalizi in Italia. Se volete organizzare una gita fuori porta per il fine settimana e una giornata all’insegna dei mercatini di Natale, ecco un elenco dei principali sparsi in Italia. Dai classici in Trentino Alto Adige al mercatino storico degli Oh Bej Oj Bej di Milano. Ma anche quello di Napoli o di Roma. 1. Trento (Trentino Alto Adige)Uno dei mercatini natalizi più belli e tradizionali d’Italia! Nel 2014, dopo 20 anni di storia, il “Mercatino di Natale” ha raddoppiato la sua offerta, trovando posto su due piazze a Trento: piazza Fiera e piazza Cesare Battisti. Nel 2018 gli espositori sono stati una novantina, a testimonianza dell’ormai consolidato successo di questa manifestazione che negli anni ha fatto diventare Trento “Città del Natale”. In Piazza Fiera e Piazza Cesare Battisti dal 23 novembre 2019 al…

RISATE da OSCAR: Fabrizio Fontana

Seconda stagione per Risate da Oscar: dopo l’inaugurazione con lo spettacolo di Stefano Chiodaroli (https://papaimperfetto.it/sipario/risate-da-oscar/), tocca ora a un altro artista della fortunata era di Zelig, Fabrizio Fontana, l’allora James Tont e l’odierno Capitan Ventosa di Striscia la Notizia. E non solo… «Da una decina d’anni a questa parte, e non solamente a Milano, sto assistendo creativamente ad un abbassamento della qualità dei contenuti nel cabaret» afferma Fontana. «C’è più la tendenza a sdoganare concetti semplici, spesso al limite della volgarità. Non che il cabaret sia mai stato filosofia ma ai tempi di Zelig c’erano logiche etiche e comiche che si basavano più su contenuti originali, sia che si trattasse di humour demenziale o poetico. Probabilmente anche perché quel periodo storico era diverso. Più sereno sicuramente. Negli ultimi anni ha pesato inevitabilmente anche l’avvento dei social, in accordo alle nuove regole del “mordi e fuggi”. Mi sembra che i creativi oggi si sforzino meno e che gli spettatori facciano più fatica a cogliere quegli…