fbpx
Tag

bambini

Navigazione

Cani e bambini: che fare quando arriva un cucciolo?

Il rapporto tra cani e bambini è sempre speciale, ma attenzione ad alcune regole fondamentali. Qualcuno di voi saprà, se mi segue su Instagram (https://www.instagram.com/danieletarenzi/), che il 30 dicembre in casa mia è arrivato Ettore, un cucciolo di cane di 2 mesi, tutto nero con le zampine e il collo bianchi!Ettore è un nuovo capitolo della nostra vita; mai avrei pensato che avrei preso un cane! E invece a volte ci si sbaglia…Ettore, però, non è stato un regalo di Natale. Un cane non è un regalo. E’ una scelta che deve essere discussa e consapevole dell’impegno che si affronta. E lo stesso vale per i bambini.Le girls non sapevano nulla, ma, quando hanno visto Ettore, sono state subito coinvolte nella conoscenza del cane e, soprattutto, di ciò che è giusto fare con lui.Noi ci siamo affidati a dei video molto istruttivi di Marco Annovi de “Il mondo di Olivia”,…

Le paure dei bambini in un libro

Mai come oggi, fra mascherine, divisori in plexiglass e distanziamento sociale, i bambini sono esposti a paure che rischiano di condizionare la loro quotidianità. Insegnare ai più piccoli a riconoscere i loro timori senza banalizzarli è il primo passo per renderli più forti e consapevoli. Quid+ (www.quid-plus.com), la linea editoriale firmata da Gribaudo, parte del Gruppo Feltrinelli, ha raccolto nel volume “Tante paure, senza paura” tredici storie dedicate alle “paure più diffuse”, impreziosite dalle illustrazioni di Valeria Abatzoglu. Il libro, a cura dell’autrice Barbara Franco e con la consulenza della psicologa Chiara Bosia, sarà disponibile nelle migliori librerie dal 7 ottobre al prezzo di 16,90 euro. “Provare paura è naturale: è un’emozione viscerale, che ha a che fare con il nostro istinto di sopravvivenza. Spesso, però, ci blocca e non ci permette di guardare oltre”, spiega l’autrice Barbara Franco “Tante paure, senza paura è un percorso, grazie al quale possiamo aiutare il nostro bambino a capire che è naturale provare paura, che ogni persona ha le proprie e che vanno riconosciute e comprese, per arrivare ad…

A teatro per conoscere Janis Joplin

Il Teatro del Buratto compie una nuova tappa teatrale nel proprio percorso di attenzione alle tematiche giovanili legate alla sfida e al disagio del diventare grandi, del realizzarsi nel passaggio all’età adulta trovando nuove interazioni nella relazione con sé stessi, con gli altri e con la società. Un percorso fatto di scelte difficili, cadute e conquiste, errori e vittorie, che da tempo stiamo raccontando attraverso alcune nostre produzioni, basandoci in particolare sul confronto con i giovani delle scuole secondarie e con i loro referenti adulti (genitori, docenti, educatori). Ad esse ora si affianca questa novità ideata dal giornalista Luca Cecchelli, uno spettacolo che trae spunto da una figura affascinante e inquieta, avvolta dal mito del rock che rivive nella sua personalissima voce: Janis Joplin. 4 ottobre 2020. A 50 anni dalla tragica scomparsa di Janis Joplin, leggendaria artista rock anni ’60, una giovane attrice (Marta Mungo), fan della cantante, si chiede se sia possibile portare in…

Scivoli e altalene: i giochi che fanno bene!

Avete presente quando portate i vostri figli al parco giochi e vorreste salire voi sugli scivoli o le altalene? Ecco, io ho provato la stessa sensazione quando mi sono imbattuto in Wickey! Ve ne parlo, perché trovo che questa azienda tedesca sia pazzesca: realizza giochi da giardino e per esterno in legno, super resistenti e perfettamente aderenti a tutte le norme di sicurezza. Se avete uno spazio esterno, vi consiglio uno dei fantastici giochi da giardino: ce ne sono di tutte le misure e di tutti i tipi. Dai pirati, alle principesse per arrivare persino alla casa sull’albero! I bambini in questo modo potranno trascorrere più tempo all’aria aperta, facendo sano movimento e soprattutto stimolando la loro fantasia. Ogni pezzo è studiato per essere sicuro e sostenibile: per esempio, le travi sono prodotte con legno di altissima qualità. Sono inclusi anche i copri-vite appositi per un’ulteriore sicurezza.E poi c’è la…

Scuola e Covid: i consigli del pediatra

Ci siamo: mancano pochi giorni al rientro a scuola, che sarà in sicurezza solo se verranno rispettate tutte le regole di prevenzione necessarie per scongiurare il pericolo di contagio da Sars-Cov 2. «Sappiamo che i bambini sono per il 50-60% asintomatici – sottolinea Giuseppe Mele, presidente della Società italiana Medici Pediatri (Simpe) -. Questo non significa che il Covid non circoli, o che i più piccoli ne siano immuni. Tutt’altro. Proprio perché i bambini spesso non manifestano i sintomi, il rischio può essere dietro l’angolo. Da questo punto di vista, bisogna avere molta attenzione e cautela, soprattutto a scuola, dove le possibilità di assembramento sono molto frequenti». E’ fondamentale, dunque, rispettare le normali precauzioni: indossare sempre le mascherine, stare distanti dagli altri bambini, curare l’igiene lavando spesso le mani e disinfettando gli oggetti di uso comune. Per scongiurare il pericolo di contagio, alle nuove regole di comportamento a scuola si dovrà affiancare anche…

Imparare l’ortografia da piccoli? Si può!

Chi ha detto che non ci si possa divertire con l’ortografia? L’inizio della scuola si avvicina e per molti bambini anche il pensiero di studiare la grammatica e l’ortografia (questa sconosciuta!), scoraggiati dalle troppe regole e frustrati dalle molte casistiche che non riescono a memorizzare. Iniziare da piccoli a “maneggiare” l’ortografia può aiutare molto i nostri figli e ho trovato questo bellissimo progetto ideato da Quid+ (www.quid-plus.com), la linea editoriale dedicata ai bambini nella fascia d’età 0-7 anni firmata da Gribaudo, parte del Gruppo Feltrinelli. Si chiama “Il Rubasillabe” ed è un Kit didattico sviluppato a partire dal metodo fono-sillabico, che propone ai bambini in età scolare giochi e attività per aiutarli a memorizzare la corretta ortografia dei suoni più difficili, attraverso il divertimento, imparando dunque… quasi senza accorgersene! “Con l’inizio della scuola primaria e le attività di apprendimento della letto-scrittura il bambino affina la sua competenza linguistico-comunicativa”, spiega Barbara…

La merenda? Da Fattorie Girau alla tua tavola!

Tantissime volte mi sono sentito dire: “Alle girls devi far fare una merenda sana, una colazione sana, uno spuntino sano”. E ogni volta mi ritrovavo a lottare con la loro voglia innata di schifezze! Fatemi finalmente condividere un successo! Ho trovato quello che cercavo da tantissimo tempo: una merenda sana e gustosa. Non ci credete? Provate a cercare sugli scaffali del supermercato Girau, azienda sarda, attenta alla sostenibilità dei suoi prodotti. Voi sapete quanto io sia difficile nella scelta dei prodotti per le girls, ma Girau mi ha trasmesso subito totale fiducia, perché attenta ad alcuni fondamentali valori. Per prima cosa gli animali: è importante sapere che un’azienda li cura con costanti controlli veterinari e offre loro spazi puliti e ben igienizzati. Secondo aspetto molto importante, soprattutto per noi consumatori, è la filiera: deve essere ben certificata. Il latte viene pastorizzato a poche ore dalla mungitura, per lasciare intatte tutte…