fbpx
Tag

pensieri

Navigazione

Stare a casa mi ha fatto bene

Stare a casa mi ha fatto bene. E non crediate che sia una questione di riposo, anzi! Ho lavorato più di prima e ho vissuto tutte le difficoltà che la “clausura” forzata ha portato nelle nostre vite. Nella vita di tutti. Era fine febbraio, quando in Italia è esplosa la pandemia a seguito del Covid-19. Sono passati due mesi, un periodo abbastanza lungo per poter tracciare qualche piccolo resoconto. Non poter uscire è stato sicuramente un sacrificio. Un sacrificio, che però mi ha costretto a rivalutare molto alcuni aspetti della mia vita che prima neanche vedevo. Per esempio? Restare in CASA: ho riscoperto la mia casa, i suoi (piccoli) spazi, il suo essere per me accogliente e calda. Ho fatto ordine, pulizia, dentro e fuori di me. Godere del TEMPO: prima correvo senza sosta e senza accorgermi di quanto mi passava tra le mani. Non vedevo le persone, non avvertivo…

Innamorato

Ieri era San Valentino. Così, nel caso non ve ne foste accorti.Prima di iniziare, quindi, propongo un bel corale “Chissenefrega!”.Ecco, ora va meglio 😉 Prendo, però, spunto da questa data (14 febbraio), per parlarvi dell’amore. No, tranquilli, nessuna lezione da coma diabetico!Anche perché io sarei l’ultimo in grado di parlarvi di questo tema.Voglio solo condividere con voi il mio sentimento più puro, totalizzante, incondizionato: l’amore per le mie figlie. Più volte mi sento dire: “Ovvio che tu sia innamorato delle tue figlie!”. Onestamente io non lo darei per scontato. E’ un sentimento come tutti gli altri: potrebbe anche avere valori e intensità diverse.Quello che provo per loro è forse molto di più di “amore”.Proviamo a stendere un elenco di ciò che è per ciascuno di noi. Inizio io: è protezioneè curaè supportoè fiduciaè crescita E’… non so, aggiungete voi quello che volete. Ognuno vive in maniera diversa questo rapporto così…