fbpx

Come sistemare i bambini in auto in tutta sicurezza?
A volte ci sembrano informazioni scontate, ma – credetemi – non lo sono. E gli ultimi episodi di cronaca lo dimostrano.
Per viaggiare sempre tranquilli, vi riporto i punti fondamentali da non dimenticare!
Il Ministero della Salute ha dato il via, dall’estate scorsa, a una campagna di sensibilizzazione e informazione sul corretto trasporto dei bambini in auto, con opuscoli di facile consultazione che possano spiegare quali sono i seggiolini adatti al proprio bambino e quali sono i comportamenti rischiosi in auto.

Il seggiolino giusto
Fino a 15 mesi di età il seggiolino deve essere posizionato in senso contrario di marcia e possibilmente sul sedile posteriore. E se proprio non si può fare a meno di trasportare il piccolo sul sedile anteriore, è fondamentale disinserire l’airbag lato passeggero, questo accorgimento vale qualunque sia l’età del bambino.

Gruppo 0 fino a 10 kg (12 mesi circa)
Trasversalmente sul sedile posteriore
Gruppo 0+ fino a 13 kg (24 mesi circa)
Contrario al senso di marcia sul sedile posteriore
Gruppo 1 da 9 kg a 18 kg (da 9 mesi a 4 anni circa)
Orientati nel senso di marcia sul sedile posteriore
Gruppo 2 da 15 kg a 25 kg (da 3 anni a 6 anni circa)
Orientati nel senso di marcia sul sedile anteriore/posteriore
Gruppo 3 da 22 kg a 36 kg (da 5 anni a 12 anni circa)
Orientati nel senso di marcia sul sedile anteriore/posteriore

Alzatina sì? Alzatina no?
L’uso del sistema di ritenuta (seggiolino o alzatina) è obbligatorio per i bambini fino ai 150 cm di altezza, circa 12 anni (limite che resta invariato).
Dal punto di vista dell’omologazione, dal 2017 è in vigore la “UN ECE 44″e la “UN ECE R129” (deve essere riportata sul sedile) per i bambini con un’altezza fino a 125 cm. Ed è la stessa norma che vieta i rialzi: tutti i sistemi di ritenuta devono avere lo schienale, ritenuto dai crash test molto più sicuro.
Chi possiede un seggiolino senza schienale potrà comunque continuare ad utilizzarlo, ma è una questione di sicurezza. Certo, qualsiasi seggiolino omologato e idoneo al peso del bambino, se correttamente utilizzato, offre una protezione migliore dell’utilizzo delle sole cinture o di nessun sistema di ritenuta, ma per quanto sia ancora a norma di legge l’alzatina non protegge i bambini come un sedile con schienale.

Sanzioni
Se fate viaggiare i vostri bambini in auto senza seggiolino, con le nuove norme, rischiate una multa che va da 80 a 323 euro. Se siete recidivi, dopo due multe nell’arco di due anni, vi verrà sospesa la patente per un periodo di tempo compreso tra 15 giorni e 2 mesi.
Attenzione: la multa verrà comminata al genitore del bambino ( o chi ne fa le veci) anche quando non dovesse essere il genitore alla guida della vettura.  

papaimperfetto.it

Ricordatevi di….
Usare sempre il seggiolino. Non tenere il bambino mai in braccio, anche per brevissimi tragitti.
Nel 2016 il 75% degli incidenti stradali si è verificato in ambito urbano, facendo registrare il 45% delle vittime, rispetto ad altri contesti. I piccoli spostamenti e le ridotte velocità sono solo apparentemente i più innocui: nel caso di impatto a 56 Km/h un bambino del peso di 15 kg produce una forza d’urto pari a 225 kg. Impossibile trattenerlo con le braccia!

Acquistare il dispositivo più adeguato ed accertarsi che sia omologato.
Controllare l’omologazione riportata nell’etichetta del seggiolino, dove sono indicati la normativa di riferimento (UNECE44 o UNECE129), il numero di omologazione ed il peso o l’altezza entro cui ne è consentito l’utilizzo (vedi schema a destra). I seggiolini con sistema di fissaggio ISOFIX, che sfrutta tre punti di ancoraggio direttamente sul telaio dell’auto, possono essere utilizzati solo su vetture predisposte.

Usare i dispositivi più adatti alle loro dimensioni, anche nei primi mesi di vita.
Il riduttore, che si applica ai seggiolini omologati per l’utilizzo nei primi mesi di vita dei bambini, si adatta alle dimensioni dei più piccoli e consente una posizione anatomica corretta, soprattutto della testa.

Montare il seggiolino nella posizione corretta. Nel manuale di istruzioni del seggiolino è indicata la modalità corretta di collocarlo (sedile anteriore o posteriore, in senso di marcia o contrario) in relazione al peso o all’età del bambino. È possibile collocarlo sul sedile anteriore solo se l’auto consente di disinserire l’airbag lato passeggero.

Sopportare i suoi strilli ma allacciargli sempre le cinture
Anche se a volte possono infastidirlo, assicurate sempre il bambino al seggiolino con le cinturedi sicurezza in dotazione di ogni sistema di ritenuta.

Sì ai peluche! No al lecca-lecca!
Meglio allietare il suo viaggio con l’orsacchiotto preferito; lecca- lecca o altri oggetti rigidi possono ferirlo in caso di brusca frenata.

Qui potete trovare qualche consiglio per gli acquisti: https://acquisti.corriere.it/accessori-tech/seggiolini-antiabbandono-dispositivi-bonus/?refresh_ce-cp

Autore

Lavoro nella comunicazione, sono blogger per passione, ma prima di tutto un papà... imperfetto!

Scrivi un commento