fbpx

Lavorare da casa? Smartworking?
E chi ci aveva mai pensato! Eppure molti di noi me compreso, in queste ore, stanno vivendo una situazione particolare: il Coronavirus ha costretto molte aziende a optare per lo smartworking, il lavoro da casa, così da evitare presenza di molte persone in un unico luogo, scoraggiando la diffusione del virus.

Eccomi, anzi eccoci qua, quindi a fare i conti con giornate sicuramente piacevoli, perché siamo a casa nostra, ma più difficili da gestire, in quanto non abituati. Personalmente, ho cercato di fare il punto della situazione delle cose da fare e di darmi regole precise da rispettare. Il rischio altrimenti potrebbe essere quello di distrarsi troppo ed essere meno efficienti.

Vi riporto qui le mie 8 regole per lavorare bene da casa. Poi ditemi che ne pensate!

  1. Prepara un’area di lavoro funzionale. E’ importante avere il giusto spazio e tutto ciò che ti serve a portata di mano.
  2. Togli il pigiama! Indossa abiti comodi, ma che ti permettano di staccarti dal “relax” casalingo.
  3. Prepara una list di “to do“. Un bel quaderno, la tua amata agenda oppure, se sei tecnologico, usa un’app come Evernote, Wunderlist o Chaos Control.
  4. Pianifica subito delle fasi di lavoro e delle pause. Come faresti in ufficio.
  5. Ascolta della musica. Su Spotify ti consiglio la playlist Deep Focus, che favorisce la concentrazione.
  6. Sfrutta la tecnologia, come le app per scannerizzare (CamScanner).
  7. Definisci un momento preciso in cui effettui il backup dei dati. Non si sa mai…
  8. abbellisci il tuo tavolo di lavoro con una candela, un fiore, una foto. Ti sembrerà una sciocchezza, ma aiuta!

A questo punto, tutti al lavoro!

Autore

Lavoro nella comunicazione, sono blogger per passione, ma prima di tutto un papà... imperfetto!

Scrivi un commento